autunno migratorio a milano!

storni

"e come l'anno scorsooooooo, e come quello primaaaaaa!" questi maledetti storni migratori di stazione centrale sono diventati un tormento: invadenti, aggressivi, violenti. il povero giuànin, memore delle legnate (e scagazzate) recuperate l'anno passato, dovrebbe stare più attento nell'uscire di casa! aggredito, picchiato e DERUBATO, si rifugia tra le squallide mura nella speranza che i piccionazzi partano il più presto possibile!

prova fotografica d'obbligo: è un assedio (oltre all'occupazione degli alberi in stazione centrale!)!

license: cc by-nc-sa

Creative Commons License
useless thurday by davide favia is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 3.0 Unported License.
Based on a work at sitoz.org.
Permissions beyond the scope of this license may be available at http://sitoz.org.

Fabio
Fabio | 25th Oct 2013, 01:41
Povero Giovannino, perseguitato e vituperato da un' orda inviperita di Uccelli impavidi. Come in un famoso Film di Hitchcock, il gallo che avanza a balzelli, avanza e spaparanza un uppercut degno del miglior Bud Spencer sul grugno torto del nostro antieroe. Anzi Antieroina. Macheddico antieroina. Eroina pura. Difatti come si dimostra la realta' e' ben altra. Nel primo pinto Giovanni in preda ai suffimigi al vapor di craccko amfetaminico observa il pennuto da un punto di vista tremebondo. Un bisonte di 2 metri gli par sferrare sonoro camuffon tonato con gran satisfactione augellis. Ma non bison esso in vero fu, bensi seppur ben fornito, un normal pigeone cacatorio giusto un poco cresciutello ma ben poco periglioso. Gran gross e ciula, in pratica. Ma che si vede ? lo bulbo ocular vi porta un segno...mascara lagrimato dal dolor di vita sua o ematoma vermiglio? Ver meglio non serve, nulla saprassi del mister...por giuanin. Ei fu siccome immobile....

Mike
Mike | 25th Oct 2013, 09:06
moooo, è già passato un anno dal primo attacco dei neri volatili? 1 anno in cui si vede l'evoluzione del tratto e del soggetto ma in cui si è perso quel tennìcolor che dava un ché di vivo alle immagini... la linea è più grezza ed essenziale ma i dettagli sono sempre più vivi... il calore che si innalza dal radiatore, l'uccello che mima "ti faccio un mulo così", il dente che vola via (ormai tema ricorrente, immagino ci sia un buon dentista che reimpianta il tutto in zona, magari è proprio il Giampi)... spettacolo!
Almeno quanto le figure aeree che formano gli scagazzanti uccelli:
http://video.corriere.it/stormi-uccelli-neri-vespero-milano/fb859838-3bce-11e3-ac98-5d5614d1875c

davide
davide | 25th Oct 2013, 09:29
> Un bisonte di 2 metri gli par sferrare sonoro camuffon tonato con gran satisfactione augellis

gli animali a milano sono un pò strani. supernutrie, minilepri, bisonti volanti. è l'aria di questa maldita città. oppure l'acqua del seveso. o del "sacro naviglio" martesano?

> 1 anno in cui si vede l'evoluzione del tratto e del soggetto ma in cui si è perso quel tennìcolor che dava un ché di vivo alle immagini

eh già, dovrei darmi di più al colore, lo so, dovrei avere più tempo!

> il calore che si innalza dal radiatore
> l'uccello che mima "ti faccio un mulo così"

bravo, contento che te ne sia accorto, ho cercato di aggiungere più particolari per rendere più interessante la (mini)storia!

Fabio
Fabio | 26th Oct 2013, 18:36
> il calore che si innalza dal radiatore
> l'uccello che mima "ti faccio un mulo così"
> il dente che vola via

Orpo di mille porche!.....me li ero persi !!! Come e' possibile ?? Sto perdendo colpi. Sto sparando i gandolitti. Al mi ritorno, in quella noche di follie in quella noche de Leon que nel dia siguente Cojon, non mi sono accorto che il nostro pintor piu' dettagli fe' che l'genio del montaggio analogico Sergej Michajlovic Ejzenstejn. Il calor che s'innalza, que trasfigurazione reale di un concetto astratto o percepibile agli occhi sol mediante prodigiui della fisica moderna!! L'augello che cul a istrisce minaccia, lo dente che s'invola qual piumaggio di istruzzo che collo cinge il nostro giovanni ! Quanta genialitade, quanta istrionica perizia si palesa attraver di metafore in pinti si causiticamente spinti a rappresentar lo brutto che alberga in codesta ciudad del nord onde trabjo falta el' buio regna! Avanti cosi', lo technicolor non ci manca, lo tratto bianco e nero o pressocche', augmenta a poco a poco la dose d'antibiotico e d'antiemetico abituando il veditor a non si voltar per vomirne l'fiele. Si aggiunga come esso, lo bianco e lo nero, sottolinei la tension de la bruttura. Augello di piumaggio sgargiante non si addice a tema tetro: "Gatto bianco ruba luce e la rende a chi lo vede, gatto nero la nasconde e se non l'ha non la richiede" cantor omonimo di Sfroso canta. Ragione habe.

anonymous
insert username
insert antispam code
captcha captcha refresh