"Quando arriva, arriva!" (cit.)

Via Canonica

Come ogni anno il Natale si avvicina. La città si addobba a festa, ma se il mattino può sembrare bello perché carico di nebbia, dal tardo pomeriggio, tutto cambia: presto Giuanìn, corri a casa e spranga la porta! Prima che un mostro spranghi te in-da-face! Chi è colui che attenta alla vita dell'infreddolito Giuàn? La città è sorda (o sordida?) dinnanzi al grido d'aiuto di un poerèt, che ognuno pensi per sé guardando la televisione, ormai al riparo dalle insidie della notte!

Disperazione settimanale: il bel mattino nebbioso di oggi (mercoledì 17 dicembre) contrapposto alle buie notti!

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Mike
Mike | 18th Dec 2014, 12:02
fossero ancora aperte (che le abbiano chiuse proprio per questo motivo?) direi che il Giuàn mi abita alle corti di baires...
losco figuro ombreggia in caccia di trofei... ma, c'è forse un'ombra nella finestra in alto a destra che sbircia ulteriormente? Ah no, sono le persiane, ci avevo un riflesso sul monitorz..
Scappa Giuàn scappa!!!

Speccacolo il nebbione dell'altro giorno, da quanto mancava!!!

davide
davide | 18th Dec 2014, 13:09
> direi che il Giuàn mi abita alle corti di baires...

Eh no, caro il mio Mike! Speravo che il titolo "Via Canonica" fosse più evocativo, tuttavia trovi il luogo esatto qui nell'album su PicasaWeb:

https://picasaweb.google.com/110360462169695264571/UselessThursday#6093938147635287266

> Speccacolo il nebbione dell'altro giorno, da quanto mancava!!!

Già! Mi sono affacciato alla finestra e guardando la via ho notato una nuvola ad altezza case che penetrava in città, stupendo! :,)

Fabio
Fabio | 18th Dec 2014, 18:44
> "Via Canonica" fosse più evocativo,

Sinceramente, a me evoca il testo seguente di un grande maestro dell'umor...

Veronica,
amavi sol la musica sinfonica
ma la suonavi con la fisarmonica,
Veronica, perché?

Veronica,
se non mi sbaglio stavi in via Canonica
dicevi sempre: "voglio farmi monaca!"
ma intanto bestemmiavi contra i pré!
Ti ricordo ancora come un primo amore:
lacrime, rossore fingesti per me.
Mi lasciasti fare senza domandare
quello che pensassi di te, oh!

(coro): In pé! In pé! In pé! In pé!

Veronica,
il primo amor di tutta via Canonica:
con te, non c'era il rischio del platonico,
Veronica, con te!

Veronica,
da giovane, per noi eri l'America:
davi il tuo amore per una cifra modica
al Carcano, in pé, ma...
Ti ricordo ancora come un primo amore:
lacrime, rossore fingesti per me.
Mi lasciasti fare senza domandare
quello che pensassi di te, oh!

Veronica,
l'amor con te non era cosa comoda,
nè il luogo, forse, era il più poetico:
al Carcano, in pé; ma...
Ti ricordo ancora come un primo amore:
lacrime, rossore fingesti per me.
Mi lasciasti fare senza domandare
quello che pensassi di te,
mi lasciasti fare senza domandare...
al Carcano, in pé!

Non saprei se Giuanin come Veronica dona il suo amore per una cifra modica...di certo sappiam che mai volette farsi monaca e che da sempre dona il Carcàno sin lagrima e sin arrossir nemmeno un po'.
Detto cio',si manifesta un ulteriore genio pittorico e dell'animazion giffica. L'efecto del schermo televisio l'e' vramente realistiqua. In codesta orida cittade ormai persa nel brutto delmondo dei bruti spesso vedansi codesti flashi lumminosi che a paia di finestre filtrano: tipicamente relampagan da l'umida et unticcia cucina dove la brava massaia dei tempi che furono è intenta al preparo del desco familial e da l'orido tinello maron dove marito sobra divan di pelle color tobacco arruinato da gatto isterico, in canotta fanè frottasi coglion co man sinistro e trinca birro co quello destro, assiso sul telecomando et bestemion proffere non comprendendo porque' da partita di futbollo televison mutasi su quel canal dove un hom dal vago far donzelleo muostra almondo come s'isceglie habbito per miglior sposalissio....L'ombra che s'intravede non spendo nean parolle per dire che s'addovina in breve tempo. Notasi il naso da zanzaro fetente. Ergo...

La nebula quella vera la mi manca devero. Terribilo esto periodo meteroloico,non miglior presagio ci appuorta. manchera'l'inverno,manchera nuovamente l'estate. Chlavaaaaca !

mmMatteo
mmMatteo | 19th Dec 2014, 09:36
Questo Useless T mi ha ispirato una poesia, la scrivo prima che evapori come rugiada (eh che roba?!)

Alba chiara sgarzulina
al lavoro in bicicletta

io ti vedo di mattina
corro sempre son di fretta

tra la nebbia giù al sempione
corri corri, anzi no,
aspetta

mmMatteo
mmMatteo | 19th Dec 2014, 09:37
La rima c'è. La metrica è un optional.

Viva Veronica!

Fabio
Fabio | 20th Dec 2014, 12:10
> ispirato una poesia

Spettacolo ! Alla grande ! Forza ragazzi, contest poetico! argomento: la nebbia.
La lunghezza non c'interessa, bastan due righe, la metrica non importa, la metrica ubriaca è sempre la migliore e ben s'accorda con lo spirito dei nostri personaggi.

Vado io. Eccola mia produzione

Oh Nebbia ch'ammanti il mondo
ammanti pure il cul redondo
al butanon dal far giocondo
al far da nido ad augel immondo

Oh nebbia nebbia birichina,
Sei già qui la notte prima
e ci sei anche di mattina
Così fitta da non veder gaina

Oh nebbia nebbia sogno strano
da grasso abbiate a vigevàno
da cusago a vittuone,
più un si vede il bagascione

Oh nebbia nebbia quale pesce io ci sguazzo
ci pedalo come un razzo
ancorchè non veda un mazzo
mi ci perdo e ne esco pazzo

Ecco, fatto, poesia del cazzo

Fino a natale c'e' un nebiun dela malura !!

mmMatteo
mmMatteo | 22nd Dec 2014, 09:44
Grande Fabio!

Vittuone / Bagascione è degna del Pascoli

davide
davide | 22nd Dec 2014, 10:36
Ehi, ehi, ma che succede? Lascio il sitoz per la corsa ai regali di Natale e che mi vedo quando ritorno? Un concorsone di poesia con gran pezzi d'autore!
Complimenti e grazie a tutti per rendere tutto così unico!

Fabio
Fabio | 23rd Dec 2014, 05:55
> Lascio il sitoz per la corsa ai regali di Natale

Posto che a Natale c'è uno scambio di regali
che i regali vanno presi impacchettati
poi li metti sotto l'albero.
Posto che il problema principale è procurarsi dei regali
non importa cosa prendi l'importante
è che li prendi.
Provo a non ridurmi all'ultimissimo momento
24 sera 19 e 29 negoziante, stai chiudendo.
Mi accontento di qualunque puttanata
una maniglia colorata, un porta spilli,
un portafoglio, un portafiglio,
una cagata, qualcosa.
... Negoziante,
che hai fatto parte dei "Via Verdi",
metti da parte i tuoi ricordi,
vieni alla festa di Natale!
Negoziante,
chiudi cinque minuti dopo,
fammi raggiungere lo scopo,
dammi i regali di Natal.

Che testi ragazzi, che testi !! Mi ci voleva un momento di distrazione perche sono svegliodalle 5 a causa di una terribile e dolorosissimo spasmo manscellare. Sono rimasto a Bocca aperta. Non riuscivo piu' a chiuderla...e non è per gli stessi motivi di TyraMelsoux. Un dolore della Madosca ....un cagatio in dosso che ho dovuto mettere tutto in lavatrice. Merda. Durato mezz'ora. FunCoolo!

mmMatteo
mmMatteo | 23rd Dec 2014, 08:33
Spasmo mascellare?
Quello è la bamba, caro Fabio!

Davide, scrivi anche tu una poesia.

davide
davide | 24th Dec 2014, 09:55
> Spasmo mascellare?

Spasmo ASCELLARE! Quella è la corsa!

> Davide, scrivi anche tu una poesia.

Anticipazione sull'uscita di domani: opera + poesia di Natale!

Fabio
Fabio | 24th Dec 2014, 11:57
> Quello è la bamba, caro Fabio!

Ahahahahah devo smetterla sono troppo vecchio!

> Anticipazione sull'uscita di domani: opera + poesia di Natale!

Allo scoccare della mezzanotte saro' qui sul sitoz da casa dei miei ove staro' riverso con la faccia nel cesso a causa della terribile indigestione a commentare l'obra e la poesia !!!

Buon Natale a Todos !!!!!

anonymous
insert username
insert antispam code
captcha captcha refresh