Quest'anno tocca al buon Giuàn farci gli auguri!

Il Villaggio di Babbo Natale

Natale arriva, ma è malinconico, un pò triste. Gli aiutanti di Babbo Natale, trattati come moderni schiavi e pagati due lire (probabilmente da chi ci mangia sopra), non possono che sperare in una breve pausa sigaretta per ritemprare le membra, anche se al freddo e all'ombra della baita prefabbricata.
Come richiesto da Matteo, breve poesia di Natale dedicata all'opera di questa settimana:

Freddo l'inverno, fredda la gente
se vesto da donna son deficiente?
Lavoro per poco, mi spacco la schiena,
stasera solo in casa con una misera cena.
A mezzanotte il panettone mi aspèta,
sperando non me lo rubi il mostro Baslèta.
Domani mattina sveglia alle ott
che il baretto mi attende con tutte le slot!

PS: scusate la fretta nell'esecuzione, sono in super-ritardo per la cena della vigilia!

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Fabio
Fabio | 25th Dec 2014, 00:24
Orben Orben orben ! Primo ! ore 0.22 ! Record!!
Dunque, vabben che giuan ne sua infinita tristessa et solinga solinghezza pur si vanta de l'ars amandi che nemmen Ovidio lo invidia nel tedio d'un odio d'un morto d'inedia. Ecco...disegnarvi un Pin di multi rami ove il nostro amigo tien atrezzo di marviglia mi par giusto un pochin allusivo ! N'est pas ? Tra l'altro notiam come egli s'asconda all ombria del nulla, ovver di un baretto di poco rispetto che churraschi offre per pauci dinari. Oddincibacco che skaifo di Natal che passo' eglio !! E la poesia ne afforza dimulto !
Egli ci muostra fin dal primo verso che "fredda e' la gente". E' chiaro!... que aspettasi un che sorriso sol fa dianzi a tintinno slottesco ? Vestirsi da Donna non e' deficienza, l'è cercar l'inutile altro nell'estremo diniego di propria natura. Ma non e' questo che scotta...e nemmen spaccarsi la schiena....quello che è ovviamente di maggior peso per esso è che è sol in casa con la misera cena. Natal, il 25, giorno in cui bambinello naque,"non soffrire più" dice un famoso cantico ed eglio queffà? Punta la sveglia alle ott per puntar alle slott! Che razza di sbatt, Che mostro Pirlott!!

davide
davide | 26th Dec 2014, 09:19
Giuanìn simbolo dei tempi moderni! Triste, solingo, lavoratore (occasionale) senza diritti, schiavo del gioco! E natale non fa eccezione, anzi accentua la solitudine e lo stato in cui si trova. Chissà se oggi al baretto sta contando i dané vinti o quelli da poter perdere!

Mike
Mike | 27th Dec 2014, 08:53
Opera di tutto rispetto, altro che fretta... il gioco di luci evidenzia un tratto sicuro e un piena padronanza della tennica pittorica!
Or s'aggiunge pure della prosa, crescono le aspettative per le prossime uscite da raccogliere un giorno in una summa di questo moderno Omero, Walt Disney del 2000!
Auguri a tutti, personaggi inclusi.. e chissà come festeggiano gli altri!

davide
davide | 27th Dec 2014, 18:31
> chissà come festeggiano gli altri!

Meglio non saperlo né immaginarlo!

anonymous
insert username
insert antispam code
captcha captcha refresh