Dicembre, mese di fredda brutalità!

"Tutto su El Diablo"

Grande fermento per il classico di Sant'Ambrogio: incontro di Pro Wrestling della Zona3, El Diablo contro Ivan. Impazzano le scommesse clandestine nel sottobosco notturno milanese: il Giuàn va sul sicuro e punta tutto (pochi spiccioli in realtà) su El Diablo, gran favorito per il match. Il baffo piazza le scommesse ma è intesito pure lui, come mai? "Ssssssssssh", che non si sappia in giro, soprattutto che non arrivi alle orecchie di Ivan la sfiducia nella sua becera violenza! Appuntamento al grande incontro della settimana prossima!

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Fabio
Fabio | 02nd Dec 2016, 18:42
Giro di notte con le anime perse
si, della famiglia io sono il ribelle
tu vendimi l'anima e ti mando alle stelle
e il paradiso è un'astuta bugia
tutta la vita è una grassa bugia ...

Oh mamma mia El Diablo!
Ah ariba, ariba El Diablo
Oh mamma mia El Diablo!
Sei, sei sei

Ah ebbene lo veggiamo anche noi li tra le annime perse nel corazon espinado dalla violenza e dal buio d'una pietà anch'essa inconscia, svanito nelle nebbie d'un anima scura. Un anima vinta al denaro, al becero et tristo denaro. Un anima senza più un volto. Un corazon che s'asconde nell'alta marea dove naufragar sa di sterco. Naturalmente stiamo trattando del bruto Baffo che, sordo ad ogni altrui desgracia, accepta il moneto, fructo di dolenti noti, dolenti davanti, dolenti didietro denti dolenti, di riso spenti. Il giovanni sospinto da un desio autodistruzion esta puntando 12:1 che non uscirà vivo dalla zuffa ch'egli stesso creerà, inframezzandosi tra El Diablo, bestio dal attillato lato et marcquio "six six six the number of the beast" et l' Ivano quasi desnudo sebben canottato dallo stemma "sax sax sax the number of the Fucks". Egli impavido, spavaldo, munito di tutin a tutu'co tette fòra et giusto sotto su marqueo de fabrica "sex sex sex the number of the best" apostrofando l'un con la temibile frase "Non mi hai fatto niente faccia di serpente" et l'altro con l'ancor più tremebonda frase "Non mi hai fatto male faccia di maiale" scenderà in campo et salirà al cielo. Poor giùan ponga attente !!! Qhe fine ingrata che fine ingiusta. Meglio far terzo dito al Tysone d'oltremare ch'apostrofar di malo modo què due oridi sembianti !!!

davide
davide | 06th Dec 2016, 09:49
> sax sax sax the number of the Fucks

Ahahahahahhahaha, piango :,)
Il Giuàn disgraziato si mette in mano alla Dea bendata, ma essa non è cieca, ci vede benissimo! E la Dea bendata ha i BAFFI!!! E che Ivan non lo venga a sapere!

Fabio
Fabio | 06th Dec 2016, 18:51
> Dea bendata, ma essa non è cieca, ci vede benissimo! E la Dea bendata ha i BAFFI!!!

O per Pietà Giuvanni a chi s'affida ! Giuann prenda lo smartfone e si linki subitaneamente alla app dell'enciclopedia che tutto spiega e cerchi le characheristiche di colei a cui s'affida ! Leggiamo ensemble:

"La Fortuna era una dea dal carattere doppio, ma sempre positivo (altrimenti si parlava di Sors, la sorte):
1) Uno intraprendente, cioè che aiutava a far andare bene le imprese
2) Uno erotico (per il quale è rimasto il detto essere baciati dalla fortuna)

Et l'esser besati di vun coi baffi l'è impresa da pauchi !! Cave Cave !!

anonymous
insert username
insert antispam code
captcha captcha refresh