Mannaggia...

Coliche mon amour

E niente... Come Giulia, anche Giacomo soffre di coliche. Forse meno forti, ma regolari come la sveglia che ti butta giù dal letto ogni mattina.
Sere intere a fare to-tò sul culetto sperando in scoreggette liberatrici. Dave, nonc'è però bisogno di esercitarsi, sai come fare, vero?

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

Fabio
Fabio | 08th Mar 2019, 19:42
Oh, quanto ne so ben del dolor che il gaseo incedere causa nel percorso che duce il cibo al trasformarsi nel viaggio mutandone la forma ed il color qual fosse il corpo in cambiamento di cui tanto ci rese edotti il cantante dal famoso nome. E' un problema Ben conosciuto da tutti i genitori e quel che ispaventa l'è non sol che l'infante pianga e strepiti ma pur che esso lo faccia regolarmente nel cuor cuore della notte quando ognun di noi o meglio, di color che un lavoro ancora l'hanno, si lancia tra le brazza del Buon Morfeo per recoverare le energie in vista della battaglia del giorno siguente !!! Come fare non so, non lo sanno nemmen i dottori come mai l'infanti abbino tali manifesti spasmi....e quindi se non si sabe la causa, nescia lo remedio !! Si va per tentativi, lo si pone di qui, lo si pone di la, lo si schiaffeggia delicatamente sulle natichette o li si massaggia la panciorlina, Taliuni, so per curiosa testimonianza, hanno creato una istanzetta ben insonorizzata con le piramidine poliuretaniche che tutto adsorbono et in tal modo lasciano il pargol dolente li da sol soletto per ore ed ore finche non si sgasa et placa lo isterico pianto...so che taliuni usan Li finocchi...Eco Dave, trovato lo remedio ! Prenda il giampi, prenda la masokin, la Tyra et ogni somigliante vivente et lor lasci lo pargolo ! Ma non tema, il piccolo non rischia nulla giacchè nonostante le sembianze, l'alma tenera abranno di fronte al pargolo ! Ricorda il pinto di poche settimane or sono ?

davide
davide | 21st Mar 2019, 22:36
> Si va per tentativi, lo si pone di qui, lo si pone di la, lo si schiaffeggia delicatamente sulle natichette o li si massaggia la panciorlina

La mia tattica, che spesso non porta a nulla. Alla fine il pargolo, stremato, si addormenta, mentre io mi ritrovo coi crampi alla spalla...

anonymous
insert username
insert antispam code
captcha captcha refresh