non ce la faccio più... 5 minuti per aggiornare la mia presenza nel MIO sito me li prendo.
che dire di questo 2009? sto impazzendo con la casa nuova:

- l'ikea non mi ha ancora consegnato la cucina,
- metà dei caloriferi non vanno e intendono spaccarmi i muri appena stuccati e ridipinti. ah, già: naturalmente vogliono che io e nadia paghiamo le spese per poi (forse) rimborsarcele tramite assicurazione,
- la cantina non salta fuori fino al 20 gennaio (e chissà se per quella data l'avremo veramente), siamo costretti a vivere con mobili smontati e scatoloni in casa perché non possiamo portarli giù.

sto impazzendo con la casa vecchia:

- devo disdire la vecchia TARSU ma pagherò comunque fino a fine febbraio perché la vecchia amministrazione non mi ha avvisato per tempo,
- QUELLE MERDE di fastweb non mi hanno ancora disdetto l'abbonamento di via bengasi dopo più di due mesi. teste di cazzo bastardi, non sanno neanche dove abito, non mi potranno addebitare nulla, anche se devono a me e matteo 80 euro,
- l'amministrazione ha ancora in ostaggio la caparra di 2800 euro (metà sono di matteo) fino a quando non verificherà in che stato è la casa.

stasera vado da quella a cui io e nadia dovremmo (perché oramai il condizionale è proprio d'obbligo) pagare l'affitto. gennaio salta, mi spiace per lei, ho solo voglia di dirglielo in faccia invece che con una semplice email o metterla di fronte al fatto compiuto. va bene essere giovani e avere spirito di adattamento, ma ora si esagera: se devo adattarmi a lavarmi la mattina in un bagno sui 10 °C lo faccio. ma non mi possono chiedere né di essere contento, né di pagare per dei servizi di cui non usufruisco.

ho iniziato il 2009 in modo belligerante, lo so, ma non avevo fatto buoni propositi. d'altronde li ho fatti nel 2007 e nel 2008. della lista restano solo:

1. fare un sacco di soldi
2. eliminare i miei nemici (che stanno aumentando di anno in anno...)

stasera inizierò col numero due. angry

 

in questo mese e mezzo di sperimentazione intensiva con xubuntu prima e ubuntu poi sono riuscito ad affrontare numerosi ostacoli uscendone vincitore: installazione da live-cd o da alternate-cd, su una macchina obsoleta o su un portatile che non voleva saperne di partire più, neanche col sistema operativo originale (stranamente di casa microzozz giggle) ancora installato.
affronterò in questo mio post la connessione a internet con due delle offerte commerciali (credo) tra le più diffuse, alice di telecom e fastweb, con la versione dapper-drake di ubuntu (e xubuntu)

alice
ammesso che si abbia un account DSL attivo e si possiedano username e password, tutto ciò che serve è:

1. un modem ADSL collegato al computer attraverso l'interfaccia Ethernet (quella di rete),
2. Ubuntu con l'interfaccia Ethernet abilitata per il DHCP.

ubuntu installa il pacchetto PPPoEconf (point-to-point protocol over ethernet), se non si è sicuri che sia installato, aprire un terminale e digitare:

dpkg -s pppoeconf

se il risultato è

Package: pppoeconf
Status: install ok installed

il pacchetto è correttamente installato, altrimenti digitare:

sudo apt-get install pppoeconf

e seguire le semplici istruzioni di installazione.
una volta accertata la presenza del pacchetto in questione, digitare:

sudo pppoeconf

e seguire le istruzioni di configurazione: scelta della scheda di rete, inseriento usernae e password, domande a volte complicate che accettano benissimo le risposte predefinite.
terminata la configurazione, digitare:

pon dsl-provider

se tutto è andato a buon fine ora si è connessi a internet rock

fastweb
fastweb usa DHCP: ovvero, in parole povere (anche perché non saprei come esprimermi altrimenti crying), attacchi il cavo e sei in rete. per settare dhcp su ubuntu andare nel menù:

sistema - amministrazione - risorse di rete

si apre una maschera. nel primo tab, all'opzione network device selezionare eth0 (di solito la scheda di rete di default del computer. cliccare su configure e scegliere DHCP alla voce configuration, abilitare la connessione e chiudere. questo dovrebbe essere sufficiente, ora si è su internet cool


queste sono le operazioni che ho seguito io per configurare le due connessioni (forse) tra le più utilizzate. dovrebbe essere tutto corretto, quanto ho scritto vuole essere una guida dummy-for-dummy, ovvero un superignorante di linux doh per superignoranti di linux (ma non solo magari nerd). per commenti e revisioni sono sempre disponibile.
e per chi non ne fosse ancora convinto... visto quanto è facile? party

iunta: ho trovato questa guida, ADSLPPPoE, forse un pochino più completa!