Vaffanculo OVH che ha cercato di non farmi pubblicare entro giovedì a mezzanotte resettando i DNS!

Summer of violence (and pain)

Giacomo in versione iena estiva. Tre ore a scalciare, urlare, rotolarsi per terra, tirare pugni a caso. Stupid Dave iperstanco vicino alla resa, fino al crollo (per stanchezza) del piccolo. Dopo 180 minuti, quanto una andata-ritorno di coppa.

Disperazione settimanale: dopo 5 anni di genitorialità ho scoperto un nuovo estremo di disturbo ai denti nei bambini. Stanotte spero di dormire, altrimenti mi butto giù dalla finestra.

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Troppo tutto.

Focus trap

E niente. Nadia per fortuna è tornata al lavoro, ma come d'abitudine, al 1000%: orari indefiniti e impossibili. Col povero stupidotto intrappolato in casa perché quando stacca, ormai è ora di bagnetto e cena per Giacomino. Forza Dave, al peggio non c'è mai fine!

Disperazione settimanale: ho fatto una sola pausa pranzo questa settimana, durante la quale sono andato al supermercato per la spesa. non esco da quattro giorni, AUTO-lockdown.

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Basta!!!

Le 12(000) fatiche di Dave

99% del tempo passato in casa, di cui circa il 90% in camera da letto/ufficio. Niente relax, se non una passeggiata quotidiano verso il parchetto alle 18 per stare una mezz'ora coi bambini prima del ritorno a casa. E poi via di routine: bagnetto, cena Giacomo, cena di tutti gli altri, giochi, pigiamino, favole e addormentamento. Libertà questa sconosciuta. Vola Dave, vola! (Ti piacerebbe!).

Disperazione settimanale: abbiamo iniziato a leggere "I miti dell'antica Grecia" per andare a letto. In confronto, per Ercole, è stata una passeggiata!

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Novità parentali.

Gimme da milk!

13 mesi di allattamento possono bastare secondo Nadia e il coniuge Stupid Dave. L'ultima poppata della sera prima della nanna sarà d'ora in avanti un lontano ricordo per Giacomino, come d'altronde lo era stato per Giulia anni or sono. Peccato che il pupo non sia dello stesso avviso e metta a dura prova la serenità (nonché l'incolumità fisica) del padre: oggetti lanciati, pianti isterici, morsicate, urla ultrasoniche. Dài Dave, sopporta e resisti, è solo una fase di passaggio (sì, la tua, da sopravvissuto a MORTO!).

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Heeeeeelp!

Home alone!

Stupid Dave è molto contento per Nadia. Finalmente, dopo tanta maternità e tanto sacrificio, ritorna al lavoro. E quanto! Dal programmato lavoro di tre mesi fa a ben tre lavori per tre clienti differenti in UNA SETTIMANA! "No problema" dice il maritino orgoglioso della consorte contenta e viva. Insomma... Diciamo che qualche problema si presenta, e non solo per il vicinato invadente, bensì per i bimbi con volontà omicida nelle vene. "Aiutoooooooooo!".

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Continua la sag(r)a delle finestre.

I tre porcelloni

Tempo di (ulteriori) favole per la piccola Giulia (tra poco anche per Giacomino!): il buon Dave si esibisce in spettacoli serali improvvisando voci e narrando a memoria le pagine consumate dei libretti. Spesso si immedesima nei personaggi, pure troppo. Il problema non è recitare il ruolo del lupo cattivo, caro Dave. Il problema è chi reciterà il ruolo dei tre porcellini porcelloni. Meglio spegnere le luci ed abbassare le tapparelle, preparati per una notte agitata a dir poco.

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 
 

Back to work!

Stupid-sitter

Cosa? Dave datore di lavoro? Ebbene sì: le esigenze familiari hanno portato nei mesi addietro alla ricerca di una baby-sitter per Giacomino e Giulia. Difficile conciliare scuola, lavoro, famiglia senza un aiuto per Nadia e il buon Dave.
Ovviamente cose fatte per bene, con contratto in regola e quant'altro. Ma all'INPS (come al solito) devono aver fatto qualche errore... Ahi Dave, fuggi il cambio pannolino, ma soprattutto il bagnetto! Fuggi Dave!!!!

https://photos.app.goo.gl/zH8g81PfC33eQzQA6

Disperazione settimanale: tutto vero. Baby-sitter is coming ufficialmente da lunedì prossimo. No, non è Tyra per fortuna e l'INPS questa volta sembra aver fatto tutto correttamente, anche perché ho pagato il CAF per interfacciarsi con loro. E i soldi volano via... Via... Via... Sigh.

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Alé!

Giacomino mon amour

E' andato tutto bene. Un piccolo disturbo ma gestibile, nulla di irreparabile. Che spavento per papino Dave: non importano le poche dormite, non importa il sù-e-giù dalla Liguria in orari notturni e mattutini improponibili, non importano le multe e i punti decurtati. E' andato tutto al meglio che si potesse sperare. Va bene così. Giacomo!

Disperazione settimanale: è finita. Mille corse al Gaslini di Genova, esami, corse, attese snervanti, solitudine, pianti in ufficio, a casa, nel letto, davanti allo specchio in bagno, in macchina... Ma ora basta.

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Dai lidi liguri (sempre lo stesso).

Giacomino, Giacomino

Corse automobilistiche frenetiche per Stupid Dave... Milano-Albisola-Milano-Bergamo-Albisola in in solo giorno. Dopo aver accompagnato la family per le tanto agognate vacanze, un'esame diagnostico di Giacomino, il cui referto è arrivato un n quel di Milano, ha fatto mobilitare un casino infinito. Waiting for results, sperando che il primo esame sia un mero caso di contaminazione.

Disperazione settimanale: e che cazzo, povero Giacomino... Aspettiamo l'esito delle urine di stamattina, domani pomeriggio dovremmo sapere se negativo (sperèm) o positivo (vaffanculo). Giacomo sta bene, mangia, caga, pinage, ride, gioca, dorme, niente febbre, niente vomito, niente di niente...

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Tardi, tardi, sempre più tardi.

Papino

Giulia ha affrontato molti cambiamenti in modo eroico: ingresso alla scuola materna, cambio di casa e di cameretta, arrivo del fratellino, genitori concentrati sul fratellino malato. MA E' ORA DI PRESENTARE IL CONTO! "Papinooooooooooooooooooo" alle ore 23 come un mantra da recitare ogni giorno... Nel lettino dopo favole e libretti ma mai addormentata, sempre pronta a elencare bisogni e paure al malcapitato che vorrebbe riposarsi. "Papinoooooooooooooooooooooo". Ormai non dà nemmeno più fastidio la parola, ma è la frequenza dell'onda sonora che manda in risonanza il buon Dave.

Disperazione settimanale: perché "Papino"? Maledetta Peppa!

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Il gregge!

Vaccini mon amour

E' già arrivato il momento del primo vaccino per Giacomino. Obbligatorietà a parte, Stupid Dave è super favorevole, ma quell'infermiera non lo convince molto. Non teme per il pargolo, bensì per qualcosa di più intimo, qualcosa di suo che non dovrebbe essere MAI trapanato oggetto di iniezione... Il ghigno di Tyra non promette nulla di buono! Corri Dave, corri!

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Mannaggia...

Coliche mon amour

E niente... Come Giulia, anche Giacomo soffre di coliche. Forse meno forti, ma regolari come la sveglia che ti butta giù dal letto ogni mattina.
Sere intere a fare to-tò sul culetto sperando in scoreggette liberatrici. Dave, nonc'è però bisogno di esercitarsi, sai come fare, vero?

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Brutte notizie, ahimé.

Forza Giacomo!

Diagnosi: bronchiolite. "Sembrava solo molto assonnato" pensa Stupid Dave che non sarebbe andato in pronto soccorso. Meno male che l'istinto materno di Nadia ha prevalso. Domenica sera allucinante tra pronto soccorso, ambulanza e ricovero all'ospedale Sacco.
A oggi in netto miglioramento, senza ossigeno nel nasino, un solo antibiotico e senza idratazione. DAVE, SVEGLIA!!!

Disperazione settimanale: spavento, lacrime, brutti pensieri. Poi un pò di sollievo nel vedere il piccolo reagire, ora dopo ora. Tra pochi giorni a casa, sperando in una vita pià tranquilla dell'ultimo mese (tra malattie e problemi di salute di Nadia, Giulia e Giacomo).
Fioretto: basta alcol se tutto va bene.

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Si torna al lavoro, ma con un figlio in più.

Back to work

Dopo quattro settimane di congedo papà, ecco il buon Dave, armato di tutta l'energia e la buona volontà rimaste (circa l'1%), alla prova del primo giorno di lavoro. Ricordarsi la password dell'account aziendale sarà il principale ostacolo della giornata, ne è sicuro. Cosa mai potrebbe andare storto?

Disperazione settimanale: settimana abbastanza tranquilla, ma che fatica mentale tornare in sella...

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Tra poco finisce il congedo

I giorni della mer*a

Mattinate indaffarate in quel di Villa Nadia: pupo da cambiare e intrattenere, Nadia da aiutare a causa dell'influenza che s'è beccata, visite pediatriche, spesa al supermercato, spesa in farmacia. Pomeriggi liberi? Macché, c'è da prendere Giulia alla scuola materna e portarla al parchetto (nonostante il freggh). Finita qui? Non proprio. A ridosso del termine del congedo, una telefonata terrorizza il buon Dave: qualcuno vuole assicurarsi che il suo ritorno alla scrivania sia vicino...

 

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Eccoci!

Congedo papà

Settimana di burocrazia tra codice fiscale di Giacomo, iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale, scelta del pediatra, congedo parentale. O congedo papà? Obbligatorio o facoltativo? 4+1? 5+1? All'80%? Al 30%? Contact center dell'INPS impazzito: risposte casuali, proposte dubbie da operatrici di dubbi gusti. Ma Dave, hai composto il numero giusto o hai scelto un 144 old-style dalla rubrica? Non seguire le istruzioni, mi raccomando!

Disperazione settimanale: fanculo al congedo papà. Un'odissea fare richiesta: via portale, via contact center, QUASI impossibile. DIGITAL DIVIDE (tra quello che funziona e quello che non funziona).

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Mamma, devastescion!

Svalvoletion

Dopo anni ancora golden shower e qualcosa di pure peggio: schizzi di me**a in da face, occhi iniettati di sangue, tremori, dolori alle ossa, tre ore di sonno in tre giorni. Forza Dave, puoi farcela. A morire a breve.

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Finalmente!

Benvenuto Giacomo

Dopo tante peripezie, finalmente il momento tanto atteso. No, chissene delle piastrelle del bagno! Evviva l'allargamento della famiglia: "Benvenuto Giacomo, ti presento la sorella maggiore, Giulia!".
Anche i più perversi hanno un cuore!

Ispirazione settimanale:

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.

 

Veramente un disastro

Happy new alcohol

Irrimediabilmente (dis)perso. Capodanno fra amici, un figlio in arrivo: tutto dovrebbe essere perfetto. Peccato il vizietto, ormai diventato dipendenza cronica, del bicchierino da litro che ti estrania completamente dal contesto. Sguardo perso, stanchezza e idiozia: tra poco avrai bisogno di tutte le energie, stupido Dave!

License: cc by-nc-sa

Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution-NonCommercial-ShareAlike 4.0 International License.